Non mettere in saldo il tuo volto

Oggi le procedure medico estetiche sono eseguite da chiunque. Iniettabili, laser, peeling sono eseguiti da medici con qualsiasi specializzazione, medici di medicina generale e persino dentisti. E i siti di sconti online offrono loro una piattaforma per un marketing al ribasso.

Immagine da Groupon

I rischi per il paziente sono evidenti. Il rischio più importante è l’abbondanza di iniettori inesperti che eseguono procedure. Si tratta di procedure mediche che richiedono grande preparazione ed esperienza. Vi fareste riparare la macchina da un idraulico solo perchè possiede una chiave inglese?

Il secondo rischio è la mancanza di una corretta valutazione del paziente, che porta a una cattiva gestione medica e a pessimi risultati. Dovremmo offrire ad ogni paziente che si rivolge a noi per un trattamento medico estetico procedure adatte a loro, alla loro pelle, alla loro storia medica, alla loro anatomia ed ai loro bisogni specifici. Tuttavia, i pazienti acquistano su queste piattaforme il servizio e, anche se la procedura non è adatta a loro, si aspettano il servizio. In tale contesto si inseriscono anche i procacciatori di pazienti come i beauty advisors di cliniche non specializzate. C’è un motivo per cui vi è necessità di una vera visita medico estetica con un tempo dedicato alla anamnesi, alla visita del paziente con analisi e pianificazione dei trattamenti migliori che possano garantire risultati ottimali.

In terzo luogo, i margini sui trattamenti medico estetici sono trascurabili. Se si offrono trattamenti iniettabili a un prezzo troppo vantaggioso per essere vero, sicuramente ci sono delle motivazioni preoccupanti. Le neurotossine potrebbero essere diluite, i filler potrebbero essere miscelati o divisi per più pazienti, i prodotti potrebbero essere acquistati da produzioni scadenti e potrebbero verificarsi risultati scadenti se non vere complicanze. Probabilmente se il vostro filler è durato 3-4 mesi o il risultato sperato non e’ stato ottenuto… vi siete trovati in questa situazione.

Uno studio descritto in un articolo del 2011 nella Rassegna della tecnologia del MIT ha dimostrato che, sebbene il numero di recensioni di trattamenti di medicina estetica “svenduti” sia aumentato in modo significativo, i punteggi medi delle recensioni dei revisori su Yelp erano nettamente inferiori rispetto ai trattamenti “pagati secondo standard”.

Prezzi economici, prodotti economici, esperienza economica

Analogamente a quando state acquistando un auto, che sia una Mercedes o una Hyundai, entrambe saranno in grado di portarvi a destinazione, tuttavia il profilo di sicurezza e la qualità saranno molto diversi.

Nel Regno Unito, i dati di Save Face, un registro approvato dal governo di professionisti che effettuano trattamenti di medicina estetica, hanno mostrato che circa i due terzi dei reclami registrati nel 2017-18 riguardavano filler dermici. Dopo la deregulation che è avvenuta nel Regno Unito negli anni più recenti vi è stata l’apertura nazionale di molte strutture che offrono procedure di medicina estetica effettuate da personale non specializzato. I dati delle loro complicanze non sono stati trasmessi a tale registro e sono stati tenuti nascosti all’opinione pubblica ma sono spaventosi.

Una famosa influencer USA è dovuta ricorrere alla chirurgia dopo una severa infezione dovuta a delle iniezioni per incrementare il volume dei glutei https://www.cosmopolitan.com/health-fitness/a19601837/butt-injection-removal/.

Simile storia è stata raccontata dalla cantante Cardi B https://www.cosmopolitan.com/entertainment/a19721676/cardi-b-illegal-butt-injections/

I filler sono percepiti come una procedura a basso rischio, ma nelle mani sbagliate sono diventati un trattamento ad alto rischio. Anche i migliori iniettori del mondo possono avere complicanze ed è essenziale saperle gestire nel modo corretto mediante gli strumenti corretti: la formazione in tale campo è essenziale.

Il British College of Aesthetic Medicine riporta nel 2019 che il 77% dei medici certificati e specializzati descrive di dover trattare complicanze di procedure medico estetiche effettuate da figure non esperte. Questo significa che vi sono molte figure professionali non in grado di gestire le complicanze o gli inestetismi che sono creati da loro stessi per un basso livello di competenza.

Ed e’ cio’ che vedo quotidianamente nel mio studio e che colleghi stimati che lavorano in tutta Italia mi riferiscono quando ci incontriamo ai congressi: troppo spesso siamo chiamati a correggere problematiche derivanti da precedenti interventi. E non sempre tali problematiche sono risolvibili.

Consiglio spassionato: non mettere in saldo il tuo volto !

https://cristinadaloiso.com/curriculum/