I tempi in cui il trattamento con botulino significava ritrovarsi un look amimico ed inespressivo sono passati. In questi anni mi sono specializzata nell’offrire ai miei pazienti un look ringiovanito, riposato e naturale.

Il temine “Baby Botox” è stato coniato inizialmente negli Stati Uniti a seguito delle lamentele di numerosi registi cinematografici per il viso inespressivo di molte attrici che non riuscivano più ad avere un’espressività convincente a causa della riduzione della mimica del volto.  Tante di queste attrici attualmente cercano un trattamento che sia efficace, che doni loro un aspetto più naturale e che scompaia rapidamente tra un ruolo cinematrografico e l’altro.

La tecnica “Baby Botox” consiste in iniezioni di piccole quantità di tossina botulinica nei consueti punti di infiltrazione. I risultati sono molto simili a quando si usano i dosaggi standard ma i muscoli del volto non sono completamente bloccati e l’effetto scompare più rapidamente.  Lo scopo è minimizzare le rughe e segni del volto e donare un aspetto fresco e riposato. Il Baby Botox può eliminare dal volto molti anni ma mantiene inalterata la mimica.  Le aree che vengono comunemente trattate sono glabella e zampe di gallina ma la zona ideale per questo tipo di trattamento è la fronte, poiché i pazienti possono mantenere il movimento del muscolo frontale e delle sopracciglia, pur eliminando le rughe orizzontali.

Questo trattamento può essere inoltre adatto al momento della comparsa delle prime rughe e segni di stanchezza del volto in giovani donne che vogliano apparire sempre fresche e riposate.

La tecnica Baby Botox utilizza un approccio più leggero pertanto il paziente dovrà ripetere il trattamento ogni 3-4 mesi per mantenere il risultato.